Disturbi dell’umore

Disturbi dell’umore

Per disturbi dell’umore s’intendono alterazioni dell’umore che potrebbe manifestarsi mediante tonalità diverse: una prima è rappresentata da una diminuzione che ne determina umore depresso ed un’altra che vede un elevato tono responsabile di umore maniacale. Le manifestazioni possono presentarsi singolarmente o rappresentare le due facce della stessa medaglia.  Il Disturbo Depressivo Maggiore è caratterizzato da umore depresso per tutto il giorno tutti i giorni; perdita di interesse e piacere per tutte, o quasi tutte, le attività quotidiane; significativa perdita del peso oppure aumento di peso; alterazione del sonno; pensieri ricorrenti di ideazione suicidaria; affaticabilità; sentimenti di autosvalutazione o di colpa eccessiva e sproporzionata e compromissione significativa del funzionamento sociale, lavorativo ed altre aree importanti.  L’Episodio Maniacale indica la presenza  di umore elevato, espansivo o irritabile correlato ad  autostima ipertrofica o grandiosità; diminuito bisogno di sonno; maggiore loquacità del solito; distraibilità; agitazione psicomotoria ed eccessivo coinvolgimento in attività potenzialmente dannose.

Disturbi Bipolari sono caratterizzati dall’alternarsi di elementi sia di maniacalità che di depressione che possono avere durata variabile anche per due anni.