C

Condizionamento

processo attraverso il quale si verifica l’associazione di uno stimolo neutro (incondizionato) ad uno artificiale (condizionato). Per esempio: il suono di un campanello (stimolo neutro) che provoca l’aumento della salivazione in un cane poiché esso viene associato alla presenza del…

Controtransfert

termine utilizzato in psicanalisi per indicare la reazione specifica dell’analista nei confronti del transfert del paziente, intesa come la risposta emozionale, conscia e inconscia, a ciò che il paziente esprime.

Conversione

meccanismo di difesa attraverso il quale un conflitto interno ritenuto inaccettabile si esprime simbolicamente attraverso sintomi fisici a carico di organi, funzioni sensitivo-sensoriali o motorie. Può assumere la forma di paralisi, tremori, convulsioni, mancanza di coordinazione. Vedi anche isteria.

Corea di Huntington

disturbo degenerativo della funzione motoria, come il Parkinson. Differisce dal morbo di Parkinson per i seguenti elementi: rarità, forte base genetica e soprattutto comparsa di grave demenza. L’insorgenza della malattia avviene intorno ai 45 anni. La morte interviene circa 15 anni dopo…